DGR Veneto n. 526 del 28 aprile 2020 per l'occupazione femminile, finanziamenti per le aziende per l'adozione di strumenti informatici

Interessante opportunità di finanziamento a favore della crescita ed occupazione delle donne.
La regione Veneto, con il DGR n. 526 del 28 aprile 2020 ha attivato una iniziativa che prevede l'erogazione di Euro 6.500.000,00 finalizzati alla crescita occupazionale femminile.
Una grande opportunità per le aziende che intendono sviluppare strumenti di collaboration, lavoro agile, acquisto di software (ad esclusione di office automation) nell'ottica di favorire gli obiettivi previsti dalla norma.
Sul sito Bettiolo.com troverete numerosi esempi di progetti sviluppati per la gestione del business e per l'adozione di strumenti innovativi per lo smart working e di collaboration, previsti dal decreto.
Per qualsiasi informazione non esistate a contattarci.
Di seguito riportiamo alcuni passaggi della norma, la versione completa si trova all'indirizzo
https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/ pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=419406
********************************
Investimenti in favore della crescita e l'Occupazione
Il Veneto delle donne. Strumenti per la valorizzazione dei percorsi professionali e per la partecipazione al mercato del lavoro e della Direttiva per la presentazione di proposte progettuali
All'iniziativa sono destinati complessivamente Euro 6.500.000,00
Tali risorse sono rese disponibili, in base alla finanziabilità dei progetti in ordine di graduatoria, fino al loro esaurimento
L'erogazione dei contributi avviene in conformità alla normativa comunitaria in materia di aiuti di stato.
Le domande di ammissione al finanziamento e i relativi allegati dovranno pervenire con le modalità previste dalla Direttiva (Allegato B) entro e non oltre le ore 13.00 del 10 giugno 2020.
ALLEGATO B DGR n. 526 del 28 aprile 2020 pag. 11
Potranno essere previsti incontri di scambio tra giovani e meno giovani (mediante interventi di contaminazione
intergenerazionale) che possano essere occasione di narrazione di esperienze di vita e di lavoro, con particolare
riguardo per i settori produttivi con un basso tasso di occupazione femminile.
Gli interventi potranno focalizzarsi su alcune tematiche prioritarie quali:
- i cambiamenti delle organizzazioni, nuovi modelli di lavoro agile e la responsabilità come elemento di valore
per la collettività;
- lo scambio di esperienze professionali e la contaminazione intergenerazionale;
- l'ibridazione delle competenze tecnico-digitali e umanistico-creative;
- la digitalizzazione dei processi aziendali.
Tenuto conto della volontà di favorire un maggior impatto delle azioni progettuali sui territori, di incentivare la
nascita di sinergie tra le diverse progettualità, nonché di sostenere la creazione di azioni di networking, potranno
essere previsti eventi di lancio e diffusione delle attività (anche in modalità in remoto) o eventi conclusivi realizzati
anche in coordinamento con gli altri progetti finanziati e l'amministrazione concedente, secondo le specifiche di
ciascuna linea progettuale.
I progetti potranno prevedere il ricorso a spese a valere sul FESR per l'introduzione dello smart work (strumenti
di social collaboration, utilizzo di device, organizzazione e accesso a spazi di co-working, ecc.) o di altre forme
di flessibilità e welfare.
ALLEGATO B DGR n. 526 del 28 aprile 2020 pag. 17
Acquisto di hardware e di software (ad esclusione dei software di office automation) e di strumenti dedicati alla tecnologia digitale.
Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di conoscenze tecniche non brevettate.
Copertura del 70% del valore imponibile del bene acquistato
Note per la trasparenza
Con il presente provvedimento si approva l'Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di interventi in grado di accompagnare le donne occupate, disoccupate e inattive, attraverso la valorizzazione dei percorsi professionali e favorirne la partecipazione nel mercato del lavoro, avvalendosi di nuovi processi di organizzazione e di modalità di lavoro agile. Si approva, inoltre, la Direttiva che definisce le caratteristiche, le finalità degli interventi e le modalità di presentazione dei progetti e si determina l'ammontare massimo delle correlate obbligazioni di spesa nonchè le risorse finanziarie a copertura. Il provvedimento non assume impegni di spesa ma ne avvia la procedura.

← Precedente
Nuovo portale web Aequa Salute - societÓ di mutuo soccorso
Successivo →
Chiusura periodo Natalizio 2020

Vedi tutte le
News

Scrivici su Whatsapp
Contattaci su Whatsapp Whatsapp
Telefonaci al numero Chiama
Inviaci una email Scrivi